Final four di Coppa Italia:
con l’inizio degli anni ‘90, si apre un nuovo ciclo, con la proprietà Coopsette e la sponsorizzazione Sidis. L’avvio è promettente, con l’accesso alla Final Four di Coppa Italia, ma il campionato si conclude con la retrocessione in A2.
Promozione in A1 e coppa Korac:
nel 1992/93 la squadra viene rafforzata, il coach è Virginio Bernardi, che porta a Reggio Mike Mitchell. Dieci anni di NBA alle spalle, Mike , come giocatore e come uomo, sarà per sempre uno dei ricordi più dolci per i reggiani che per 7 stagioni lo vedranno indossare la casacca biancorossa. La squadra conquista la promozione in A1 ma dura solo 2 anni. Si torna in serie A nel 96/97 grazie ad uno splendido gruppo guidato da Giordano Consolini, in cui si faceva notare il giovane Gianluca Basile. 1997/98: sulla panchina reggiana torna Dado Lombardi. La regular season è altalenante, i playoff vengono conquistati per un soffio e magicamente il motore biancorosso inizia a girare a mille: i biancorossi diventano la mina vagante dei play off, e a farne le spese sono Milano e Treviso. Per la prima volta si toccano i piani alti: eliminati in Semifinale dalla Fortitudo Bologna, si raggiunge il 4° posto assoluto in Campionato e per la prima volta ci si qualifica per la Coppa Korac. Segue un’altra ottima stagione, chiusa al 7° posto e con riconferma in Coppa Korac. Questa è anche l’ultima stagione in biancorosso di 2 grandi campioni: il talento di Basile non passa inosservato e si trasferisce alla Fortitudo Bologna e Mike Mitchell a 41 anni si ritira dal basket giocato. Con la stagione 1999/00 arriva a Reggio un nuovo sponsor: “Bipop Carire”. E’ un anno di rinnovo anche all’interno della società: il Presidente Elio Monducci passa la mano a Chiarino Cimurri. Purtroppo la stagione non è fortunata ed è retrocessione in A2, dove resterà fino al 2004.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *