2012-2013

La stagione seguente vede la Trenkwalder conquistare la promozione diretta in Serie A, raggiunta con una giornata d’anticipo sul termine della stagione regolare e festeggiata per oltre un’ora dai tifosi sul parquet del PalaBigi al termine della gara Trenkwalder – Imola il 29 aprile 2012… ed è Serie A!
2012/2013:
La stagione dei record della Trenkwalder che, guidata da Massimiliano Menetti conquista da matricola addirittura i play off scudetto. Al termine della stagione regolare, i biancorossi si sono piazzati al 6° posto in classifica, miglior risultato di sempre. Ma questo non è l’unico record registrato quest’anno: i 36 punti in classifica sono il miglior risultato raggiunto dalla formazione reggiana in Serie A dal 1984 ad oggi, considerando anche i campionati con più di 30 giornate. Altri primati della Trenk targata 2012/2013, sempre relativi alle 15 stagioni in Serie A sono il numero di vittorie esterne, cioè 8 (il dato precedente era 7 e risale alla stagione 1989/90); la differenza canestri +127 (il precedente era +81 del 2004/05); la media punti subiti 73.4 (quella precedente era 75.8 del 2004/05); la media punti subiti in casa pari a 71.6 (la precedente era 73.5 del 1984/85); la media punti subiti fuori casa pari a 75.1 (precedente 76.8 2004/05). Dei risultati niente male per una squadra ed una società che hanno iniziato la propria stagione col record più bello, quello del numero degli abbonati: 2708, che ha superato il precedente record di 2602 della stagione 1985/86 di A1. In 23 mesi la squadra passa da una quasi retrocessione alla conquista della massima serie e la qualificazione alla Coppa Italia. Un’avventura incredibile che ha coinvolto l’intera città.
Nel luglio 2013 si inaugura l’era Grissin Bon che ha regalato grandi risultati al club ed alla città:
la 2° qualificazione consecutiva alla Beko Final 8 di Serie A dove i biancorossi, battendo ai quarti Cantù sono usciti affrontando Sassari che ha poi vinto la Coppa Italia, la vittoria della Coppa Europea EuroChallenge, primo titolo internazionale conquistato dal club, nel corso di una Final Four organizzata a Bologna dalla stessa Pallacanestro reggiana. La Grissin Bon termina il campionato Italiano al 7° posto, qualificandosi per il 2° anno consecutivo ai playoff scudetto, terminati a Gara5 dei quarti contro Siena. La stagione sportiva si chiude con la vittoria dei biancorossi all’8° edizione della Summer League di Imola.
Nella splendida stagione sportiva che si è appena conclusa, quella del 40° anno di vita della Pallacanestro Reggiana, la società ha dimostrato di avere il potenziale per poter arrivare al vertice del massimo campionato nazionale. Una stagione da record quella vissuta non solo dalla Grissin Bon ma anche da tutta la città, che si è sentita parte di questa stagione ricca di successi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *