La Pallacanestro Reggiana Academy mette le proprie radici anche oltre confine, più precisamente a Pristina, in Kosovo.

Una nuova realtà partita da zero, in un contesto che vuole crescere, fare passi in avanti ed educare nel segno della pallacanestro.

L’ex atleta delle giovanili biancorosse, il kosovaro Shemsedin Bytyqi, ha creato questo progetto in patria, chiedendo ed ottenendo la collaborazione di Pallacanestro Reggiana.

“La mia volontà è stata quella di creare una vera e propria Scuola Basket nel mio paese – afferma Bytyqi – seria ed organizzata, che si prenda cura dei ragazzi e che li aiuti a crescere sia a livello sportivo che educativo, un po’ come è stato per me quando ho svolto il settore giovanile alla Pallacanestro Reggiana. Ho parlato tanto di questo progetto con Andrea Menozzi e sono contento che sia partito. Al momento, dopo quattro mesi di attività, abbiamo già due gruppi: un team Under 18 ed una formazione Under 14. Il lavoro da fare è ancora tanto, mi devo scontrare quotidianamente con le difficoltà che ci sono in Kosovo per poter svolgere attività sportiva di base: trovare le risorse per coprire le spese, avere a disposizione una palestra tutti i giorni e soprattutto far tornare ai ragazzi più giovani l’amore e l’interesse per lo sport, un po’ scemato negli ultimi anni per via delle vicissitudini avvenute nel paese. Proprio in virtù del mio legame con Reggio Emilia, ho voluto chiamare il club “Reggio Basket Academy Kosovo”: i ragazzi sono disponibili e motivati, abbiamo tanta voglia di lavorare e le adesioni stanno continuando a crescere giorno dopo giorno”.

(nella foto Shemsedin Bytyqi con il direttore generale biancorosso Filippo Barozzi e la formazione Under 18 della Reggio Basket Academy Kosovo)